CONTARE LE CALORIE È DEL TUTTO INUTILE

Una dichiarazione drastica, per molti scioccante ma è la realtà scientifica e coerente con la reale natura dell’interazione cibo-corpo umano.
Le Calorie alimentari (kcal, chilocaloria, grande caloria, Caloria) sono una unità di misura presa in prestito dalla fisica termodinamica (non da fisiologia umana o biochimica umana!!); non sono altro che la quantità calore necessaria per scaldare di 1 °C (da 14,5 °C a 15,5 °C) 1 kg di acqua pura.

QUINDI SONO UNA UNITA’ DI MISURA SPECIFICA PER IL CALORE.
Cosa c’entra allora il cibo con il contare le calorie? NIENTE, infatti.E’ solo una misura convenzionalmente accettata per cercare di classificare il cibo in base al suo valore energetico. Il problema è che il corpo non ricava calore dal cibo, non nella maniera in cui la caloria si intende perlomeno.

IL CORPO ELABORA CHIMICAMENTE IL CIBO ATTRAVERSO REAZIONI BIOCHIMICHE LA CUI SOMMATORIA COSTITUISCE IL NOSTRO METABOLISMO.

Non è possibile infatti uguagliare le quantità di grammi o litri di cibo assunti senza pensare AL TIPO DI ALIMENTO CHE SI STA’ ASSUMENDO: certo è che bere un litro d’olio d’oliva ha effetti molto diversi da bere un litro d’acqua, così come mangiare due chili di frutta o due chili di torta alla crema.

MA NON PER IL NUMERO DI CALORIE MA PER LE PROPRIETA’ BIOCHIMICHE DI QUESTI CIBI, PER I PRINCIPI ATTIVI CHE APPORTANO ALL’ORGANISMO E LE CONSEGUENTI REAZIONI MEDIATE DA UNA SERIE DI ORMONI.

 

Il cibo apporta nutrienti ma non calore!!!
Infatti gli alimenti non contengono energia come se questa fosse uno dei suoi componenti ma ma dopo che viene biochimicamente elaborato dal corpo.
Ad esempio posso estrarre vitamina C da una arancia ma non posso estrarre calorie, perché l’arancia non le contiene!! Posso solo misurare quanto calore emette una arancia se la brucio; questa è la caloria di cui si è sempre parlato.
Ma il corpo umano non ha fuochi al suo interno e quindi il cibo non subisce combustione all’interno del corpo.
Questo grafico riporta uno schema di un apparecchio di laboratorio che serve a bruciare il cibo sottovuoto misurando il calore che questo emana e quindi le sue calorie.

Questo apparecchio si chiama BOMBA CALORIMETRICA ed è ovvio che nel nostro corpo non c’è nulla di simile;
RIPETO : IL CORPO UMANO NON SA COSA SONO LE CALORIE!!!
Il cibo viene METABOLIZZATO dal corpo attraverso quella grande catena di reazioni biochimiche che lo trasformano e che
costituiscono nel loro insieme il nostro METABOLISMO.

Se pensate che ogni alimento è un insieme di mille cose diverse: proteine, grassi, zuccheri, vitamine, minerali, fibre, fitoelementi, che sono tutti variamente distribuiti nei vari cibi, e ridurre il tutto ad un mero conteggio delle calorie è ridicolo, dannoso e fuorviante ed ha portato al fallimento di tutte le diete che si basano su questo concetto che come abbiamo visto fino ad ora è realmente distante da ciò che realmente avviene tra corpo e cibo.

Ad esempio : un avocado di 100 g dà circa 250 kcal, come due pacchetti di crackers; capite da soli che paragonare questi due alimenti è impossibile se non tramite le calorie, ed è anche estremamente sbagliato farlo. Il frutto è enormemente più ricco di nutrienti dei cracker, che invece sono prodotti poco sani.

Contare le calorie porta a giudicare equivalenti fonti alimentari molto diverse come un avocado e i crackers, porta a pensare che sia più importante mangiare 1200 kcal al giorno piuttosto che mangiare frutta e verdura, porta a sbilanciare la dieta e stare attenti solo al quantitativo, piuttosto che osservare la qualità di quello che si mangia.
Convincetevi, guardare solo alle calorie per decidere cosa mangiare è come decidere di acquistare una casa guardando solo alle finestre; possono essere importanti ma non sono la corretta base di scelta.

Le calorie sono un concetto tecnico dettato dalla volontà e tendenza del mondo scientifico di poter avere un metodo di classificazione per qualsiasi cosa (cosa corretta senza dubbio se fatta basandosi su dati oggettivamente utili).
Allora, se non dobbiamo più contare le calorie per organizzare la nostra alimentazione, come dovremmo orientarci per seguire una sana e corretta alimentazione?

Non è difficile capirlo ma ci sono altri affascinanti concetti sul cibo che vanno considerati e che saranno argomento dei prossimi articoli del nostro blog.