IL GRASSO VISCERALE AVVOLGE L’INTESTINO, SI ANNIDA NEL FEGATO, VIAGGIA INDISTURBATO NELLE ARTERIE. PER IL TUO BENESSERE DEVI ELIMINARLO!

Almeno 6 milioni di italiani, pur essendo normopeso per la bilancia, hanno troppo adipe. Come mai non se ne accorgono? Perché allo specchio non si vede!
Non hanno braccia grosse, fianchi larghi o cosce voluminose; questo grasso in eccesso è nascosto tra gli organi interni nella cavità addominale (intorno all’intestino, nel fegato e da quì il nome Grasso Viscerale) e nelle arterie. Sono, dunque, “grassi dentro”

COME POSSIAMO ACCORGERCI DI AVERE IL GRASSO VISCERALE ?
Se dalle analisi del sangue i trigliceridi e la glicemia sono nella norma, ma al limite superiore dell’intervallo di riferimento e inoltre se il valore del colesterolo Hdl (cioè quello buono) è
basso; in quel caso è consigliabile approfondire sul perchè di questi valori borderline; Questi sono i primi segnali che potrebbero indicare un accumulo di Grasso Viscerale.

Quindi si rende necessario misurare l‘insulina circolante. Questo ormone, prodotto dal pancreas, ha il compito principale di mantenere costante il livello di zuccheri nel sangue.
Ma gioca un ruolo anche nel metabolismo dei grassi e delle proteine.
Dobbiamo quindi indagare e capire se stiamo sviluppando una insulino-resistenza a fronte della quale il Pancreas è costretto a produrre maggiori quantità di insulina dato che le cellule rispondono di meno alla sua azione. Questa situazione può essere l’anticamera del diabete, della arteriosclerosi e del fegato grasso. Ecco perché si dovrebbe anche fare una ecografia del fegato, per verificare la presenza di cellule adipose all’interno del fegato, tanto da giustificare la presenza di Grasso Viscerale.

Attenzione a non farsi trarre in inganno dall’IMC (Indice di Massa Corporea) perché mette in relazione solo peso e altezza di una persona, senza tener conto della percentuale e della distribuzione della massa grassa e di quella magra.

MA IL GRASSO VISCERALE È DAVVERO PERICOLOSO PER LA SALUTE?
SÌ! PUÒ PROVOCARE:

  • diabete
  • malattie cardiovascolari
  • aumento dei livelli di colesterolo
  • aumento dei trigliceridi
  • alterazione della sensibilità all’insulina alterazione della pressione arteriosa alterazione della coagulazione del sangue stato di infiammazione cronica

QUALI SONO LE CAUSE DEL SUO ACCUMULO?
– Predisposizione genetica

– Sedentarietà

– Alimentazione scorretta

Lo sport è importantissimo per evitare il deposito di grasso addominale :infatti le persone in sovrappeso, ma che fanno attività fisica regolare, hanno il metabolismo migliore di chi è normopeso ma sedentario.

A tavola come dobbiamo regolarci?
Un dietologo che ha studiato 20 o 30 anni fa vi direbbe di stare attenti alle calorie, ma per chi segue questo blog sa che le calorie non esistono e non è certo pesare il cibo che si mangia a farci dimagrire e soprattutto a controllare il peso nel tempo. Per maggiori informazioni puoi leggere l’articolo “contare le calorie puo farti ingrassare

Oltre a muoverci di più e mangiare bene che cosa possiamo fare?
E’ importante prendersi cura dell’ intestino, perché anche una flora batterica squilibrata può favorire accumulo di grasso viscerale ed anche resistenza all’insulina ed elevati valori di trigliceridi e colesterolo “cattivo” (Ldl), oltre che predisporre all’ ipertensione.
Senza dubbio è necessario abituarsi a bere tanta acqua (circa 2 litri al giorno), per aiutarci a disintossicare l’organismo.
Adesso ne sai di più ed hai imparato cosa controllare se anche tu hai del Grasso Viscerale.